Airbnb riscuote tassa soggiorno a Milano

Airbnb dallo scorso primo marzo si occupa della riscossione e del pagamento delle tasse di soggiorno a Milano, grazie a un accordo siglato tra il Comune e la stessa piattaforma online. Milano diventa così la più grande città d'Italia ad aver sottoscritto un accordo con il Portale: in base alle stime del Comune - si legge in una nota di Airbnb - è previsto un ulteriore incasso dalla tassa di soggiorno di tre milioni di euro. L'accordo prevede che i prezzi degli alloggi reperibili su Airbnb siano già comprensivi dell'imposta di soggiorno e che questa venga versata direttamente alle casse comunali con cadenza trimestrale. A Milano sono circa 16.000 gli annunci su Airbnb, che negli ultimi mesi - secondo i dati del portale - hanno ospitato 600.000 persone, con una crescita del 34% e una durata media del soggiorno di 3,3 notti. Sempre nell'ultimo anno, l'host tipico milanese ha condiviso la propria casa per 35 notti, con un ricavo di circa 2.000 euro.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Popolis
  2. Lecco Today
  3. Lecco Today
  4. Lecco Notizie
  5. Monza Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sirtori

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...